La Reggina ha vissuto una pausa invernale caratterizzata da cambiamenti epocali. L’avvento di un presidente come Luca Gallo, in grado di dare potere economico al club ha dato una svolta inattesa e che raramente si è vista nella storia degli amaranto.

Si è parlato, di closing, di mercato e persino di bus. C’è il rischio che si sia dimenticato che mercoledì si va in campo e i punti inizieranno a pesare in maniera considerevole.

Mercoledì si va in campo contro un avversario forte. Alle 14.30 si disputerà il recupero della gara del girone d’andata, rinviata quando il club di Camilli contava di giocare un girone diverso da quello meridionale che l’avrebbe portato a fare trasferte piuttosto lontane.

La Reggina ha continuato a lavorare, provando a estraniarsi da tante voci di mercato e che potrebbero aver destabilizzato un gruppo che potrebbe subire un profondo restyling.

Toccherà ai protagonisti dimostrare di non essere turbati da quanto si è detto al di fuori del campo, considerato che quasi tutti quelli che giocano stabilmente tra i titolari resteranno.

Se ce l’avranno fatta lo dirà il campo.