Reggina attiva sul mercato con decine di piste monitorate. Quello che sembra un mercato schizzofrenico è in realtà una scelta voluta dal ds Taibi che, in caso di piste saltate, vuole sempre avere pronta l’alternativa.

C’è massima attenzione su come sta operando la società amaranto. A partire dai massimi esperti di calciomercato. Gianluca Di Marzio ha annunciato che Guberti ha rifiutato una super offerta degli amaranto, Alfredo Pedullà ha confermato l’indiscrezione evidenziando come, pur essendo allettato, l’esterno bianconero fatica a muoversi dalla Toscana per motivi familiari e nonostante una super offerta.

La Reggina non si è cautelata, perché era già pronta ad avere più piste.  Strambelli è ad un passo, mentre prosegue il forcing su Doumbia.  Nelle prossime ore l’attaccante del Lecce scioglierà le riserve.

Baclet ha già accettato l’offerta della Reggina, dovrà però risolvere la questione con il Cosenza che non gli ha proposto il rinnovo e, stanti così le cose, non potrà che farlo volare verso Reggio Calabria dove lo attende un contratto super da due anni e mezzo.

Per il centrocampo, invece,  domani a Roma De Falco firmerà il contratto che lo legherà agli amaranto.

A Bellomo della Salernitana è stato proposto un contratto di sei mesi.

Accantonata, al momento, la pista Di Matteo come terzino sinistro. Non ha avuto convinzione nel mettere nero su bianco, la Reggina guarderà  probabilmente altrove.