Turno infrasettimanale per la Reggina che, mercoledì pomeriggio, affronterà la Cavese.

Tra gli obiettivi che la società si era prefissato c’era quello di riportare la gente allo stadio, magari attraverso i risultati.

Non sono arrivati subito per gli uomini di Cevoli che, dall’inizio, hanno dovuto convivere con degli imprevisti assieme al club.

Aver perso a sorpresa il S.Agata, la necessità di allenarsi sul sintetico di Gallico,  i ritardi del torneo che hanno azzerato il vantaggio di aver costruito la squadra a luglio, il dover giocare quattro giornate in campo neutro per l’indisponibilità del Granillo e le difficoltà economiche del club.

Chi più ne ha, più ne metta. E adesso? Dopo due vittorie consecutive poteva esserci la possibilità che ci potesse essere più afflusso al Granillo, invece si gioca di mercoledì e alle 18.30 (per agevolare il rientro della squadra metelliana che domenica sarà nuovamente in campo).

Piove, insomma, sul bagnato.