CONFENTE  6 – Al momento sembra essere in una fase di buona sicurezza.

KIRWAN  6 – Partita dopo partita sembra potersi adattare ad un ruolo che non gli è mai appartenuto fino ad ora.

CONSON  7 – Insuperabile nel gioco aereo, se il forcing finale della Sicula Leonzio fa il sollettico è anche per merito suo.

SOLINI 7   – Il gol impreziosisce una prova di grande solidità.

SEMINARA 6   Ad oggi sembra il terzino sinistro, tra quelli utilizzati, con la maggiore capacità di giocare a tutta fascia e di offrire sovrapposizioni a Sandomenico, coniugando una discreta fase difensiva.

MARINO 6 –  Nella ripresa, come Salandria, migliora sensibilmente e la squadra ne risente in positivo. E viceversa.

(77′ CIAVATTINI s.v.)

ZIBERT 6  – Più diga che regista, nel finale avrebbe potuto gestire meglio delle ripartenze.

SALANDRIA 6   – Dal giocatore che ha cambiato la sfida con il Rieti ci si aspetta sempre lo stesso elevato standard di rendimento.  Soprattutto nel primo tempo alcune giocate potevano essere eseguite meglio. Nella ripresa è tra quelli che sale più di tono e si vede.

UNGARO  6,5 – E’ in fiducia. Non teme di provare la giocata, un salvataggio sulla linea gli nega il secondo gol consecutivo e si guadagna il rigore che sblocca la sfida.

(66′ FRANCHINI 6 – Entra in campo, sgomita e offre il proprio contributo).

TASSI  6 – Dà e prende botte, per il resto pochi palloni giocabili.

(75′ EMMAUSSO  S.V.)

SANDOMENICO  7 – Si crea da solo le occasioni che lo portano a sfiorare il gol, poi dal dischetto segna il solito gol decisivo.

(77′ VIOLA S.V.)

CEVOLI  6.5 – Si può migliorare sul piano della qualità del gioco, ma almeno negli uomini potrebbe aver trovato quella che al momento è la quadratura migliore.