Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: il migliore di quei primi settanta minuti

Reggina: il migliore di quei primi settanta minuti

La Reggina, contro il Rieti, non ha certo disputato una grane partita. Quei venti minuti di enorme intensità hanno confezionato una rimonta incredibile, ma non bisogna dimenticare oltre un’ora e dieci di disastri.

Poco o nulla da salvare in quella fase in cui gli amaranto sono stati presi a pallate dai laziali.  L’unico a far intravedere qualcosa sotto il profilo del gioco è stato Davide Seminara, tolto dalla naftalina e gettato nella mischia dopo diverse partite in cui la presenza di Zivkov e Mastrippolito hanno praticamente cancellato il suo minutaggio.

Ma non è lui il migliore in campo di quella fase.  Più che il migliore in campo, sarebbe meglio dire il migliore sul rettangolo di gioco.

Il più in partita tra i calciatori amaranto era Diego Conson.  Più volte lo si è visto stare accanto a Cevoli, andare a recuperare palloni come un raccattapalle qualsiasi.

Non esattamente una cosa scontata per il capitano di una squadra escluso dalla formazione titolare, seppur per ragioni di turn over.