La partita contro il Rieti, per la Reggina, ha detto che, per una volta, un pizzico di buona sorte si è schierata dalla parte amaranto.

La sfida con i laziali, tuttavia, segna la terza vittoria in tre partite giocate al Granillo, considerato che ben quattro sono state disputate tra Rende e Vibo per l’indisponibilità del Granillo.

Dalle parti di via Galileo Galilei sono cadute Bisceglie,  Paganese e Rieti.  Non esattamente corazzate del torneo e ricordando come l’ultima affermazione sia arrivata solo al fotofinish.

Un pizzico di buona sorte dato dal calendario che, però, non cancella il dubbio che giocando a Reggio contro Monopoli e Virtus Francavilla si sarebbero potuti evitare i due ko interni che pesano sulla classifica.

A fine gara lo stesso Ungaro ha raccontato come nel concitato finale contro il Rieti sia stata decisiva la spinta della curva nei confronti dei giocatori.