La Reggina vive un momento non comune.  Si attende di capire cosa ne sarà della società, ma nel frattempo ci sono anche partite da giocare.

Non una qualunque, perché sabato sera si va a Catania.  Una sfida storicamente colma di rivalità, al punto che al Massimino si attende una grande risposta di pubblico.

Sono settemila gli abbonati rossazzurri, a cui dovrebbero aggiungersi tanti biglietti venduti. Non esattamente una passeggiata di salute per una squadra ancora giovane e alla ricerca di certezze come quella di Cevoli.

Si giocherà contro un ambiente caldo, ma anche contro il pronostico. Non bisogna dimenticare che la squadra di Sottil è un’autentica corazzata.

La squadra poi lotterà anche con il momento e con i pensieri, dato che non devono essere totalmente positivi alla luce della posizione che si è venuta a creare.