La Reggina che, nella seconda parte della stagione, riuscì ad impennare il suo rendimento fino ad ottenere, senza troppi problemi, la salvezza ebbe due colonne difensive che rispondevano al nome di Laezza e Ferrani.

Il difensore campano dopo un’andata non eccezionale, salì molto sotto il profilo di rendimento e ad un certo punto, per lui, si era immaginata una conferma.

Il troppo “prendere tempo” indispettì Taibi che scelse altre soluzioni.

Oggi Laezza gioca nella Sicula Leonzio dove ha giocato praticamente tutte le partite da titolare quando è stato utilizzabile. Per lui già 5 gialli, ma un rendimento non male.

Per ironia della sorte fa coppia con Ferrini, quasi omonimo del suo compagno della passata stagione Ferrani, sebbene in quel caso si trattasse di un terzetto.

Sempre presente anche nel Rimini Manuel Ferrani con 9 presenze e ha già segnato una rete.  L’unica partita saltata è dovuta a somma di ammonizioni, considerato che già sommato sei gialli.