C’è una squadra che, ai tempi della Serie A, alla Reggina sapeva fare più male delle altre.    Era l’Inter.  Vittorie spesso poco limpide, arrivate nel recupero o con decisioni arbitrali discutibili.

Il direttore sportivo Massimo Taibi ricorderà un rigore inventato che negò agli amaranto la vittoria nel 2001 dopo essere andati in vantaggio nel 2001, dopo un gran colpo di testa di Dionigi, oppure quando nel giorno della festa del centenario nerazzurro un fallo di Tognozzi su Cambiassso, consumato fuori area, venne giudicato dentro.

Per non parlare del gol di Recoba nel 1999, partito con un metro di fuorigioco a due minuti dal novantesimo. Non fu l’ultima volta, dato che nel 2003 “El Chino” fece gol al 93′ quando la partita era indirizzata sull’1-1, sempre al Granillo.

Dieci anni fa esatti: l’1 novembre dl 2008, Cordoba, invece, a tempo scaduto segnò il 3-2 di una partita che stava finendo 2-2

Questo il tabellino della sfida, al termine della quale Mourinho si complimentò con il pubblico del Granillo e di sse di aver vinto una partita in uno stadio “caldo e difficile”.

REGGINA (4-3-2-1): Campagnolo; Lanzaro (30′ st Cosenza), Cirillo, Valdez, Costa; Vigiani, Barreto, Carmona; Brienza (37′ st Tognozzi), Cozza (23′ st Di Gennaro), Corradi.
In panchina: Puggioni, Hallfredsson, Rakic, Alvarez.
Allenatore: Orlandi.
INTER (4-4-2): Julio Cesar; Maicon, Cordoba, Chivu (30′ st Burdisso), Maxwell; Quaresma (37′ st Obinna), Zanetti, Vieira, Mancini (13′ st Crespo); Balotelli, Ibrahimovic.
In panchina: Toldo, Stankovic, Materazzi, Samuel, Burdisso.
Allenatore: Mourinho.

ARBITRO: De Marco di Chiavari.
RETI: 9 pt Maicon, 24′ pt Vieira, 34′ pt Cozza, 8′ st Brienza, 46′ st Cordoba.

Ecco il video: