Domenica che è anche vigilia di campionato per la Reggina. Alle ore 14.30 gli amaranto, al Luigi Razza di Vibo, ospiteranno la Virtus Francavilla.

Roberto Cevoli ha probabilmente già fatto le sue scelte, ma in settimana potrebbe davvero aver pensato ad un “attacco leggero” in stile Italia di Mancini (leggi qui).

Tulissi, Sandomenico, Ungaro sembrano uomini in grande forma e, a partita in corso o dall’inizio, potrebbero comporre un tridente imprevedibile, seppur privo di prestanza fisica.  Non perché Tassi abbia fatto male, ma semplicemente per avere una variante tecnico-tattica.

L’eventuale scelta di questo tipo presupporrebbe l’impiego di Franchini che darebbe fisicità al reparto avanzato dando vita a qualcosa di molto simile ad un 4-2-3-1 o 4-4-1-1 (con 4-3-3 di partenza) in cui l’ex centrocampista del Sassuolo sarebbe deputato ad inserirsi e ad andare a colpire di testa.

Zibert non è al meglio e a centrocampo a guidare le operazioni potrebbe tornare Petermann con Salandria al suo fianco sebbene abbia qualche chance di partire titolare anche Marino.     In difesa, invece, spazio a Mastrippolito, Solini, Conson e Kirwan.  In porta, invece, confermato Confente.