Reggina – Siracusa non si giocherà al Granillo, poiché l’impianto è attualmente interessato da lavori alla copertura della tribuna necessari ai fini dell’agibilità.

Questo è un dato di fatto che si conosce da giorni.  Gli amaranto cercano un campo in cui giocare, ma avere un “vicinato” colmo di rivalità fa si che nessuna Questura autorizzi a cuor leggero l’eventuale ospitata del club.

In ribasso, come detto ieri, le quotazioni di Vibo,  salgono quelle di Rende, ma con una novità.

Si potrebbe giocare a porte chiuse.  Non sarebbe certo un fiume quello di tifosi amaranto pronti a raggiungere la città alle porte di Cosenza, ma la Questura bruzia non farebbe i salti di gioia nell’autorizzare la sfida a pochi passi da Cosenza, considerata la necessità di impiegare tanti mezzi e uomini.

Per evitare problemi si potrebbe, perciò chiedere, di giocare a porte chiuse.  In campo neutro e a porte chiuse, quasi fosse una sanzione.

Esiste una soluzione peggiore? No.

Occorre ricordare che al Granillo non si può giocare neanche a porte chiuse.