La Reggina pare destinata a giocare un altro turno casalingo lontano dallo stadio Oreste Granillo.

La necessità di cambiare i bulloni, palesata dopo la valutazione dello stato dei tiranti che sostengono la copertura della Tribuna Ovest, ha reso necessario degli interventi che si stanno protraendo.

Tanto per citare il primo degli impedimenti è servito aspettare diversi giorni affinché giungesse in città un “carro scala” in grado di permettere gli interventi agli operai.

Tradotto: Reggina-Siracusa dovrebbe giocarsi lontano da Reggio Calabria.

Resta valida l’ipotesi Luigi Razza di Vibo Valentia,ma occorrerà che gli aretusei e la Lega Pro accettino di giocare di domenica, considerato che sabato è in programma il match tra la  squadra di Orlandi ed il presidente Caffo.

I rapporti tra la Reggina e la Vibonese sono ottimi, il tutto potrebbe facilitare ancora una volta le cose.