Sulla strada della Reggina c’è Giro Ginestra, tecnico del Bisceglie. Come l’allenatore del Trapani Vincenzo Italiano, l’ex attaccante di Pozzuoli rappresenta un nome che ha incrociato la strada degli amaranto principalmente in altre categorie.

Venezia, Padova, Gallipoli e Crotone sono le squadre con cui si è fatto valere tra i professionisti con una buona prolificità.

Ha mosso i primi passi da allenatore nelle giovanili della Salernitana, prima di collezionare esperienze con la Sangiovannese e con il Team Altamura.

Il buon rendimento con tanto di accesso di promozione ai play off di Serie D gli è valsa la chiamata di un Bisceglie che ha vissuto un’estate travagliata.

Contro la Vibonese la vittoria è sfuggita ad un minuto dal novantesimo, a testimonianza di come la squadra stia rispondendo ai dettami dun tecnico che la schiera con il 4-4-2.

Tanti giovani a disposizione del Bisceglie, i giocatori più esperti sono il centrale difensivo ex Messina Maccarrone (che dalla Puglia riferiscono che non sarà della sfida), il mediano ex Catanzaro Onescu e l’attaccante De Sena, in doppia cifra lo scorso anno al Ravenna e due anni fa al Cuneo in D.  La Reggina lo ha cercato nello scorso mercato invernale.