Domani sarà vigilia di Trapani-Reggina, prima di campionato. Gli amaranto si alleneranno a Gallico per mantenere confidenza con il sintetico, superficie che troveranno anche al Provinciale.

Roberto Cevoli ha già le idee chiare: “So quello che devo sapere. L’unico indisponibile è Alessio Viola. Salandria va valutato perché si è allenato poco ,per il resto tutti a disposizione”.

All’orizzonte un avversario di spessore, un vero e proprio esame di maturità: “Non vediamo l’ora di iniziare, come tutte le squadre. L’attesa è stata lunga, allenarsi per due mesi senza campionato diventa un problema. Vedremo che risposte daremo, perché ci siamo allenati bene”.

“I dubbi – prosegue – sono quelli che nascono dall’avere una squadra che mi offre tanti giocatori validi, con elementi tutti sullo stesso livello. Per me questa è una grande fortuna, anche perché ci sono anche tanti calciatori che possono tranquillamente coesistere. Sceglierò in base a ciò che vedrò nel corso della settimana”.

“Il Trapani – rivela -è una squadra importante, che ha costruito, seppur in ritardo, una rosa di calciatori forti, con elementi che hanno fatto la Serie B. Sono esperti e amano giocare a calcio grazie ad uno dei pochi allenatori che prova a farlo. Mi aspetto una partita molto difficile, perchè loro ci terranno a partire col piede giusto”.