Obiettivo play off, magari in un posto migliore del decimo. E’ questo l’obiettivo che si è data la Reggina, per questo campionato, che a sorpresa ritrova un protagonista come il Catania.

Gli etnei sono favoriti per il salto di categoria, dopo il mancato ripescaggio che ha fatto storcere il naso a tanti.  Tra questi c’è l’amministratore delegato rossazzurro Pietro Lo Monaco che fa l’analisi del torneo che stanno per affrontare i suoi, citando gli avversari più insidiosi.

“Ci sono squadre  – si legge su tuttocalciocatania.com – che hanno pensato che il Catania andasse in B e quindi si sono attrezzate notevolmente, leggasi Casertana e Catanzaro. Quindi ci ritroveremo ad avere queste formazioni come rivali. Però rispetto allo scorso anno è livellato il resto delle squadre. La Leonzio, il Siracusa, il Trapani, il Monopoli, la Juve Stabia e la neo promossa Potenza hanno messo su delle buone rose. Non hanno lesinato energie economiche, quindi potremmo avere un campionato che dal punto di vista della competitività si è innalzato verso l’alto quindi aumentando le difficoltà. Noi dobbiamo rimboccarci le maniche e rispondere presente, ci siamo”.

E ad onor del vero la Reggina non rientra tra le squadre che hanno speso di più.   Lo Monaco, pur citandone molte, non trova spazio per gli amaranto.

A Cevoli e i suoi il vantaggio di partire a fari spenti.