La Reggina si tuffa nell’ultima fase di mercato che, almeno in teoria, dovrebbe finire il 25 agosto. La scelta era finalizzata a chiudere la finestra trasferimenti, posticipata adesso fino al 2 settembre e che rischia di slittare ulteriormente se il sistema calcio non troverà una quadratura del cerchio attorno a questioni come quelle dei ripescaggi.

Nel frattempo Massimo Taibi prova a completare la rosa.  La società conta di fare almeno due uscite importanti: Mezavilla e Sciamanna.  Non si tratta di zavorre, ma di calciatori che vanno piazzati per creare margine per acquistare tasselli che più si addicono alla filosofia di Cevoli. Dovessero restare rientrerebbero nel progetto della società.

Nel frattempo, però. la Reggina si è portata molto avanti con Sandomenico.  L’esterno è a un passo dal vestirsi d’amaranto. 247 e 75 reti in carriera, per un’ala tornante che vede molto  la porta.

Non così avanzata è, invece, la trattativa per ingaggiare Montini  che, però, potrebbe essere convinto da Taibi.

Si tratta di due tasselli che non cambierebbero in alcun modo il progetto tattico di Cevoli.  Si incastrerebbero perfettamente, rispettivamente, nelle zone esterne e centrali del tridente.

Sandomenico è l’esterno prolifico che Cevoli vuole, Montini un centravanti che può garantire la doppia cifra e con caratteristiche diverse rispetto ai già presenti Maritato e Viola.

Dovessero arrivare entrambi Cevoli avrebbe una scelta amplissima in fatto di qualità in prima linea.