Era stato convocato per il ritiro, ma in un primo momento non era presentato a San Gregorio Magno.

Sembrava che, come Santopadre, avesse declinato la possibilità di giocare nella Reggina per abbracciare un progetto che potesse garantirgli più spazio.

Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport é già arrivato alla corte di Cevoli.

L’intoppo era rappresentato da alcune questioni burocratiche ed economiche che andavano definite con l’Empoli, società che ne detiene il cartellino.

Il difensore centrale affianca Conson e Ciavattini nella batteria degli “stopper”.

A loro sarà aggiunto un tassello d’esperienza.