Roberto Cevoli, come si è detto, rappresenta dopo tanti anni un allenatore straniero per la Reggina. Tecnicamente è così, tenuto conto che il tecnico è di nazionalità sammarinese.

Niko Kirwan è di passaporto italiano, ma è anche e soprattutto figlio di John Kirwan.  L’ex tecnico dell’Italia di rugby e giocatore neozelandese non è riuscito a trasmettere la passione per la palla ovale al figlio che, invece, ha preferito il calcio.

Questo perchè sin da quando suo padre allenava in Italia gli è venuto naturale adeguarsi ai suoi coetanei che, a Treviso, avevano una certa

“In Nuova Zelanda – ha dichiarato qualche tempo fa a La Nuova Venezia – –  il calcio sta crescendo, ma qui è un’altra cosa, e la mia metà italiana sta facendosi sentire troppo per non provarci sul serio. “Ho cominciato col calcio a nove anni nella squadra del San  Giuseppe, il quartiere di Treviso dove vivevo prima di tornare in Nuova Zelanda e non ho mai pensato seriamente al rugby come alternativa. La mia vera sfida è il calcio italiano” .

Si tratta tra l’altro di un calciatore che l’anno scorso ha affrontato Cevoli con il Renate e che è un nazionale neozelandese.

Lo scorso anno 21 presenze e solo 8 da titolare. Quest’anno vorrà trovare continuità d’utilizzo.

C’è il dubbio su come verrà utilizzato, tenuto conto che lo scorso anno era al Mestre era alternativo a Lavagnoli che giocava da quarto o quinto nel 3-5-2 o 3-4-3.