Ad un certo sembrava che l’ipotesi potesse essere scongiurata, ma a quanto pare non sarà così.  Messina, nella prossima stagione, avrà due squadre in Serie D.

L’Acr  ed il Città di Messina.    Quest’ultima, società neopromossa, aveva lanciato la proposta di unire le forze per allestire una squadra che potesse avere la capacità di vincere il campionato e dare lustro al blasone e alla storia di una piazza come quella peloritana.

L’ipotesi di fusione, però, non ha mai trovato riscontro nelle idee della principale rappresentate cittadina che preferisce andare avanti per la sua strada.

Una scelta coraggiosa, tenuto conto che la tifoseria biancoscudata non accetterà un’altra stagione da comprimari tra i dilettanti.