La Reggina a fari spenti lavora alla costruzione del nuovo organico.  I tasselli già scelti non mancano.  In qualche caso, come nel rinnovo di Marino, in altre si ha necessità di aspettare.

Tommaso Cucchietti, ad esempio, è il prescelto per la porta.   L’apertura data dell’entourage del calciatore rispetto ad una permanenza del calciatore è stato qualcosa di inatteso  e che si cavalcherà con un Torino che non gli ha ancora rinnovato il contratto in scadenza nel 2019.

Salandria sembra destinato a vestirsi d’ amaranto a centrocampo.

E, ultimo ma non per ordine di importanza,  sembra fatta per Cevoli in panchina.

Si vuole creare una squadra che giochi con il 4-3-3 o 4-5-1, a seconda delle esigenze.

L’obiettivo numero uno per l’attacco è Rolando Bianchi.    Sarà il perno del tridente che, con buona probabilità, sarà completato da Jacopo Sciamanna (in carriera ha già fatto l’esterno) e da un ragazzo under proveniente dalla Serie A.

Massimo Taibi farà un tentativo concreto per Alessandro Mallamo.  Ala sinistra dell’Atalanta, classe 1999.  27 partite e 5 reti nell’ultimo campionato Primavera.

Può giocare mezzala, trequartista e punta esterna.  Ci sarebbero due incognite: la possibilità che faccia gola a qualche club di B  e che gli orobici pensino a costruire la squadra B.