La Serie C pensa ancora ai play off.  Chi ne è fuori, invece, come la Reggina può già lavorare al futuro.  Soprattutto se è già stato presentato il nuovo direttore sportivo.

Massimo Taibi ha usato questi giorni per riflettere sul da farsi e valutato se tutti i profili che aveva cerchiato in rosso sul taccuino possono essere compatibili con il progetto della Reggina.

Non sembra destinato a farne parte Agenore Maurizi che presto dovrebbe incontrare il responsabile dell’area tecnica per una stretta di mano e chiudere la sua esperienza sullo Stretto, nonostante un contratto in scadenza nel 2019.

Sarà il primo passaggio cruciale per porre fine a ciò che è stato il passato e tuffarsi ufficialmente nella prossima stagione.

L’uscita di scena del tecnico romano porterà la dirigenza a rendere più intense le riflessioni sulla guida tecnica che, salvo sorprese, ha in Roberto Cevoli la scelta numero uno.

L’allenatore appena uscito dai play off con il Renate dovrebbe, eventualmente, liberarsi da un contratto in scadenza tra un anno.