Sono passati esattamente cinque anni da quando mise piede a Reggio Calabria e la sua esperienza in amaranto non può certo essere considerata indimenticabile.

Solo due presenze nella stagione 2013-2014 e un addio anticipato a gennaio, giusto il tempo per evitare di mettere anche la sua firma sull’allora storica retrocessione in C degli amaranto nell’anno del centenario.

Non saranno in tanti a ricordarsi Matteo Gentili come giocatore sullo Stretto, ma potrebbero farlo da avversario.

Nella stagione 2012-2013 si giocò un Vicenza-Reggina all’ultima giornata di campionato finita 0-0 che salvò gli amaranto, uno scontro diretto all’ultimo sangue. La palla buona la ebbe lui, a tempo scaduto.  Di professione fa il difensore e si fece ipnotizzare da Paolo Baiocco che fece una parata salva-stagione.

Martedì inizierà il Grande Fratello e lui sarà uno dei concorrenti.

In questa stagione ha collocato 11 presenze e 2 reti con la maglia del l Real Forte dei Marmi-Querceta.