La Reggina si tuffa nelle ultime quattro partite stagioni con la consapevolezza di essere padrona del proprio destino e di non avere un calendario impossibile.

Molto più difficile appare, invece, quello delle dirette concorrenti Racing Fondi e Paganese.

E proprio in questa direzione si inquadra il fatto che l’avversario di domenica scorsa, il Lecce, può diventare il miglior alleato della Reggina.

I salentini che sono in corsa per vincere il campionato o comunque per difendere il secondo posto sono attesi da un doppio turno casalingo che, inframezzato dal turno di riposo che dovranno osservare, li porrà di fronte proprio al Racing Fondi e alla Paganese.

Il calcolo peggiore (leggi qui) pone la Reggina nelle condizioni di essere salva con 8 punti senza dover guardare i risultati degli altri.

Se il Lecce, però, dovesse far valer il pronostico al Via Del Mare contro i due avversari segnalati allora la necessità della Reggina scenderebbe a quota 5  punti da fare nelle ultime quattro partite.

A far paura c’è il fatto che il Lecce visto al Granillo non sembra la corazzata imbattibile di un mese fa.

Lo stesso potrebbe fare il Catanzaro, che dovrà anche aiutare se stesso dovendo affrontare sia Racing Fondi che Paganese.