La Reggina da quando ha scelto di giocare con il 3-5-2 ha dovuto fare i conti con  una vistosa carenza di qualità.   L’arrivo di La Camera entro il gong del 28 febbraio (termine ultimo per la scadenza del calciomercato) doveva servire a mettere una pezza e le prime palle toccate dal giocatore dopo il suo esordio in amaranto facevano ben sperare.

Sembrava si fosse trovato un calciatore in grado di portare il pallone, di dettare passaggi non banali e anche di battere le punizioni con discreta pericolosità nel suggerimento e nella conclusione.

Purtroppo per la Reggina il rosso diretto arrivato contro il Monopoli lo fermerà e per Maurizi si riproporrà la necessità di dover scegliere un calciatore come regista.

Ancora ai box Fortunato, l’unico altro uomo utilizzato fino al momento è stato Castiglia che però sembra rendere molto meglio da mezzala sinistra.

C’è da valutare, dunque, quale potrebbe essere la soluzione scelta dall’allenatore romano che potrebbe optare per Giuffrida o magari ripescare Mezavilla.