Gli appassionati del campionato di Serie B degli anni ’90 non faranno fatica a ricordare il suo nome.  Molta di più potrebbero, invece, farne i tifosi della Reggina dato che era arrivato per giocare in Serie A.

In realtà in massima serie con gli amaranto non ci ha mai giocato, dato che è finito ai margini del progetto tecnico di Franco Colomba.

Lui è francese e si chiama Arnauld Mercier.   Dalle parti del S.Agata lo chiamavano il Principe per lo stile ed il portamento, evidentemente non solo quello in campo.

A Reggio Calabria era arrivato dalla Fidelis Andria, dove si era messo in evidenza nella stagione 98-99, quella che portò gli amaranto alla promozione.

Già a gennaio finì in prestito al Savoia, in una tripla operazione che portò in Campania due mostri sacri come Tonino Martino e Maurizio Poli.

A Reggio non ci  è più tornato se non per questioni burocratiche, dato che il suo cartellino è rimasto della Reggina per un altro paio di stagioni.

Un anno anche in prestito al Cosenza per lui e una carriera chiusa Valenciennes.

Da qualche anno è un allenatore da discreti risultati in Belgio nella seconda divisione: ha alleanto il Borinage, il Seraing e il Roulers, ultima sua esperienza fino a giugno 2017.