La Reggina domenica sera al Granillo sfiderà la Sicula Leonzio che arriverà sullo Stretto con tre calciatori che vivranno una partita sensibilmente “diversa”.

Giorgio Gianola, difensore centrale classe 1989, nella scorsa stagione è stato uno dei protagonisti della stagione con Karel Zeman

36 presenze e 1 rete nell’unica stagione passata a Reggio, per poi non guadagnarsi la riconferma per scelta

Il difensore centrale Vincenzo Camileri, invece, ha fatto tutta la trafila nel settore giovanile. Per il classe 1992 nativo di Gela Reggio rappresenta ormai casa.

Indimenticabili le parentesi al Chelsea e alla Juventus per lui che era considerato un grande talento del calcio italiano e che non è riuscito a mantenere le promesse, anche per qualche problema fisico di troppo.

Gioca tra le fila dei siciliani  anche l’esterno sinistro Tommaso Squillace.   Il calciatore, classe 1989, è un figlio del Sant’Agata pur non avendo mai giocato in prima squadra.