Non siamo preoccupati per la difficoltà di una sfida contro una squadra fortissime come il Lecce. Solo a Trapani abbiamo cambiato atteggiamento tattico contro un avversario di primo livello, ma è stata una casualità. Adesso pensiamo alla sfida del Via del Mare e andiamo in Salento con voglia di far bene”.

Agenore Maurizi, alla vigilia della sfida tra Lecce e Reggina (sabato, ore 20.30), presenta così lo stato d’animo della squadra che torna in campo dopo la sconfitta con il Siracusa ed il turno di riposo.

“Andiamo – prosegue Maurizi – a giocarcela con il nostro consueto atteggiamento, perchè chi è andato e ha giocato con cautela ha perso lo stesso. A volte non riusciamo ad essere propositivi perchè ci sono eventi e avversari che non ci consentono di falro. La nostra mentalità non cambiaerà da qui a giugno”.

Maurizi ha studiato l’avversario: “Conosco tanti dei loro giocatori per averli allenati.  Ci sono situazioni dove possiamo far male,  perchè anche una squadra fortissima come il Lecce ha dei punti deboli.