La Reggina della passata stagione ha conquistato la salvezza senza troppi problemi, sebbene a fare la differenza siano stati degli scontri diretti vinti e ricchi di tensione.

I più attenti ricorderanno che si era partiti alla grande, per poi subire una clamorosa e inattesa involuzione.

Reggina: un passo indietro

Le rivelazioni di Zeman hanno spiegato quella fase come un momento in cui tanti calciatori hanno alzato il piede dall’acceleratore. Forse perchè in scadenza e forse per un contratto nuovo che non arrivava.

Fatto sta che dalla decima giornata in poi gli amaranto, subito dopo un pareggio beffa subito a Caserta al 91′, entrarono in un’incredibile spirale di risultati negativi iniziata con il 2-6 subito in casa con il Matera.

Stavolta alla decima si gioca a Monopoli e c’è tutta l’intenzione di proseguire il trend che vede gli attuali amaranto già fare meglio di quelli della passata stagione.