Il tempo delle scelte. Il doppio ko con Roccella e Leonfortese ha indotto Cozza ad attuare cambiamenti nello schieramento e negli uomini, il tecnico amaranto si attende risposte concrete già domani, sul campo della Cavese. Infortunati Meduri, Tiboni e Licastro, sono rimasti a Reggio Calabria per scelta tecnica anche Dentice, D’Angelo e Russo.

Messo in soffitta il 4-3-3 delle prime giornate, Cozza riparte dal 3-5-2 nonostante il nuovo sistema di gioco non abbia entusiasmato nel corso del test con la Juniores.

Tra i pali confermato Ventrella, voglioso di riscatto dopo l’errore che ha permesso alla Leonfortese di sbancare il Granillo. Il trio difensivo dovrebbe essere composto da Mautone, De Bode e Brunetti, gli under Maesano e Carrozza gli esterni di centrocampo pronti a ripiegare in fase di non possesso.

A centrocampo Cozza salvo sorprese si affiderà a Lavrendi, Corso e Roselli, l’altra opzione vede l’inserimento di Riva con possibile arretramento di Corso nel pacchetto difensivo. Dubbio in attacco. Zampaglione ed Arena sicuri di una maglia, l’ex Akragas però in settimana è stato provato anche da esterno di centrocampo, sulla destra. Il ballottaggio quindi è tra gli under Maesano e Bramucci, se la scelta ricadrà su quest’ultimo Arena passerebbe sull’out destro di centrocampo con Zampaglione e Bramucci coppia d’attacco.

 

Probabile formazione Reggina (3-5-2) – Ventrella; Mautone, De Bode, Brunetti; Maesano, Lavrendi, Corso, Roselli, Carrozza; Arena, Zampaglione. All. Cozza