Parla solo Roberto Alberti al termine della disfatta della Reggina a Messina.

“Potevamo passare in vantaggio, ma non siamo stati incisivi. La sconfitta è meritata per il modo in cui abbiamo difeso, ma il passivo forse troppo pesante”.

Inevitabile pensare a ripercussioni sul morale: “Abbiamo perso una battaglia, ma ci salveremo. I due gol ci hanno tagliato le gambe e abbiamo subito alla prima distrazione”.

E sul mercato: “Qualcuno dice che dovrei dimettermi perchè non arriveranno gli acquisti che mi aspetto, ma sono convinto che qualcuno arriverà a darci una mano perchè ne abbiamo bisogno”.

Di tutt’altro tenore lo stato d’animo del tecnico Grassadonia, che loda anche gli avversari in maniera sincera: “Ho visto una buona Reggina, partita bene e che ci ha costretti a tenere botta. L’episodio ha sbloccato il match a nostro favore e sono contento per aver regalato questa soddisfazione alla nostra tioseria”.