Il Crotone, da questo campionato di Serie B, si aspettava un cammino deficitario. Inutile negare che i tifosi non sono affatto soddisfatti da quanto fatto fino ad ora dagli uomini di Stroppa.

Tuttavia, dopo tre sconfitte ed un pareggio, la vittoria ottenuta contro il Padova salva la panchina dell’ex tecnico del Foggia e regala tre punti che devono rappresentare la base per un futuro che deve riportare i calabresi nelle prime posizioni della classifica.

Era questo l’obiettivo della società e ci sono ancora i margini per risalire la china. Potere di una B che, nel corso degli anni, ha raccontato di rimonte clamorose, ma anche e soprattutto di squadre che agli strappi preferiscono la continuità.

Quella che da ora in avanti dovranno ritrovare i pitagorici, perché l’affermazione ottenuta contro il Padova è una rondine che non può assolutamente “fare primavera”.

Il Crotone riparte da lì, da quella zampata di Firenze.