Il Crotone, a Livorno, tira fuori dal cilindro una vittoria che rappresenta una vera e propria certificazione del fatto che gli uomini di Stroppa, per questa stagione, possono tranquillamente ambiare a qualcosa di importante.

Il crollo di Cittadella aveva fatto emergere qualche fantasma, subito ricacciato indietro da una doppia vittoria che ha messo in luce due aspetti.  La prima contro il Foggia ha evidenziato le qualità tecniche del gruppo a disposizione del tecnico, la seconda contro il Livorno invece ha consentito di saggiare come si abbia a che fare con una rosa di calciatori che sa quanto conti stare sul pezzo per vincere una partita in Serie B.

Un campionato dove le sfide caratterizzate da divario tecnico (come quella del Picchi) restano comunque equilibrate  e sono gli episodi a fare la differenza. Portarseli dalla propria parte, tuttavia, non è una questione di mera fortuna, ma una qualità.

Avere un Simy che piazza la zampata vincente al momento opportuno e un Cordaz che conserva quando le cose potrebbero mettersi male rappresenta una risorsa che non tutte le concorrenti del campionato cadetto possono permettersi.

Due vittorie che oggi costituiscono una prova del fatto che i tifosi hanno il dovere di spingere la squadra verso traguardi ambiziosi.