Non è ancora il tempo di pensare al campionato. Tuttavia, il Crotone può tirare un sosprio di sollievo. C’era la preoccupazione che l’estate tumultuosa dettata dalla vicenda Chievo avesse distratto i pitagorici dal preparare al meglio una stagione che li dovrà vedere in prima linea nel campionato cadetto.
Le prestazioni fornite in Coppa Italia sanciscono il fatto che la formazione di Stroppa ha qualità e pare aver assimilato i concetti dell’allenatore.
A certificare il buon lavoro svolto dal sodalizio rossoblu ci sono le parole di Cristiano Lucarelli, allenatore del Livorno, che non ha avuto remore nel sottolineare il grande valore dell’avversario, capace di espugnare senza troppa fatica il Picchi.
Il tecnico labronico ha evidenziato come si sia vista in campo la differenza di una formazione che proviene dalla Serie A al cospetto di una neopromossa dalla C. Lucarelli è rimasto impressionato soprattutto della qualità nel palleggio, in graod di eludere senza troppi problemi il livello altissimo di pressing dei toscani. Differenza e superiorità evidente che, tuttavia, non devono illudere nessuno. Stroppa e i suoi sanno che il campionato di B è fatto di battaglie durissime, in cui si può sempre perdere anche con l’ultima forza del torneo. Tra poco si inizierà a fare sul serio.

Il Crotone è pronto e può tirare un sospiro di sollievo: la squadra sembra aver lavorato bene in ritiro nonostante le voci.