«Abbiamo visto troppo spesso l’amministrazione di Crotone far “orecchie da mercante” alle denunce dei cittadini, basti ricordare quanto accaduto con Punta Scifo e Capo Colonna. Non mi sorprendere che la denuncia della Senatrice Margherita Corrado – già da tempo ha dato battaglia sull’ampliamento dello stadio Scida di Crotone – venga sminuita da un’amministrazione che non ha mai difeso il territorio della città crotonese ricchissima di storia e cultura» – l’accusa all’amministrazione cittadina è del Senatore Nicola Morra che già in passato si era occupato dei lavori in località Punta Scifo attraverso un esposto che ebbe non pochi risvolti oggi ormai noti a tutti.

Il Senatore pentastellato prosegue: «Saremo sempre pronti a difendere i calabresi, vittime di una politica predatrice che ha fatto delle cultura e della nostra ricchezza motivo di svendita ai potenti di turno. La costruzione del nuovo stadio non è mai avvenuta, come ha già sottolineato la collega Corrado, oggi l’amministrazione deve prendersi le proprio responsabilità davanti ai cittadini».

Morra conclude: «Siamo pronti a dar battaglia e vigilare sui soldi che dovranno essere spesi per il progetto “Antica Kroton”, non lasceremo il territorio a chi già in passato ha dimostrato di non aver alcuna voglia di vigilare e difendere»