Il Crotone è ancora vivo. Qualche opinionista di troppo, come spesso accaduto nell’ultimo biennio, lo ha già giubilato.  L’insegnamento dello scorso campionato racconta però che nulla è scritto fino a quando il campionato non è finito.

E non lo è neanche quest’anno. La speranza di trovare un Napoli distratto esiste.  In fondo gli azzurri hanno obiettivi pari a zero e potrebbero avere la testa già in vacanza.

Se la squadra di Sarri non riesce a dare il 100% diventa battibile. Lo ha dimostrato anche quando la posta in palio pesava, figurarsi adesso che l’impegno successivo sono le vacanze.

Il Crotone ci proverà a fare sua l’intera posta in palio. Lo farà aggrappandosi al goleador delle ultime partite Simy, senza pensare che vincere potrebbe non bastare.

Serve un passo falso delle dirette concorrenti. Sono cinque, ma è innegabile che la partita in cui si coltivano più sperane possano arrivare notizie positive è quella di Cagliari.

Lì c’è un Atalanta che sogna ancora di scippare il sesto posto al Milan .  Lì c’è soprattutto uno che a Crotone e al Crotone deve tanto.

Gianpiero Gasperini anche a distanza potrebbe regalare una gioia ai suoi vecchi tifosi.

La speranza è l’ultima a morire, ma non è detto che muoia.