Tra novanta minuti più recupero di campionato il Crotone conoscerà il suo destino. Prosecuzione del sogno o ritorno nel purgatorio della B. I giri di parole non servono più, perchè si è davvero ad un passo dalla resa dei conti.
Quelli che, però, in Calabria tornano a fatica.
Si, perchè se dovesse andare male ad aver messo il punto esclamativo sull’eventuale mancata riuscita dell’impresa pitagorica sarà stata la classe arbitrale.
Senza malafede e questo è chiaro, ma forse con un po’ più di attenzione verso la formazione rossoblu oggi si starebbe parlando di tutt’altra classifica.
Esattamente quella redatta, come ogni anno, dal portale superscomesse.it.
Senza errori arbitrali, infatti, i pitagorici avrebbero tre punti in più e, soprattutto, quattro squadre sotto (Chievo, Bologna, Hellas Verona e Benevento).
Due sono gli episodi favorevoli rilevati per i calabresi, mentre ben quattro quelli contro.
Pesa come un macigno l’errore di Tagliavento in Crotone-Cagliari, soprattutto adesso che i sardi sono avanti in classifica.