Il Crotone accarezza il sogno di battere la Lazio, ma alla fine rimedia un pareggio auspicabile reso, però, amaro dai risultati provenienti dagli altri campi.
Il Cagliari che, inaspettatamente vince a Firenze, scavalca i calabresi, adesso affiancati da una Spal in vantaggio negli scontri diretti.
A novanta minuti dal termine questo significa solo una cosa: i pitagorici non sono più padroni del loro destino.
Vincere a Napoli non basterà per evitare quello che nessuno si augura, sebbene espugnare il San Paolo non sarebbe certo impresa da poco.
I gol di Simy e Ceccherini avevano ribaltato il vantaggio di Lulic, ma a una manciata di minuti dal novantesimo ha ricacciato in gola l’urlo di un caldissimo Scida.
Gli uomini di Zenga dovranno stringere i denti, ribaltare il pronostico in Campania ed augurarsi buone nuove dagli altri campi. Per i calcoli ci sarà eventualmente tempo.