Gli arbitri, almeno in teoria, non dovrebbero mai essere protagonisti.  Quando non fanno danni sono semplici comprimari del calcio.  Accade, però, che le loro sviste possano pesare tantissimo nell’economia di un campionato.

Oggi il Crotone ha un punto in più sulla terzultima: il Cagliari.  Un vantaggio importante a due giornate dal termine, ma con un futuro ricco di incognite per un calendario complicato che riguarda sia i calabresi che i sardi.

Un gol al 92′ di Ceccherini nello scontro diretto tra i pitagorici lo socrso 28 gennaio avrebbe regalato due punti in più alla formazione di Zenga e uno in meno a quella di Lopez.

Oggi si sarebbe a un  +4 piuttosto rassicurante. In quell’occasione la realizzazione venne annullata per un fuorigioco inesistente dall’arbitro Tagliavento con l’ausilio del Var.

A distanza di mesi ci si augura di non ricordarsi come del’errore di Paolo Tagliavento come della cosa decisiva ai fini del destino più triste per la formazione pitagorica.