Crotone, dopo il pareggio con la Juventus, ha capito che può crederci. Ha capito che questa squadra può davvero centrare la salvezza.

Nonostante un calendario difficile e tanta sfortuna avuta in questo campionato.  Cinque giornate al termine e questo lo sanno in molti.

Tre quelle in cui probabilmente andrà fatto il massimo per tirarsi fuori dalla zona retrocessione ed eventualmente limitare i danni nelle ultime due partite.

Udinese e Chievo in trasferta, inframezzate dal Sassuolo in casa.  Poi Lazio allo Scida e Napoli al San Paolo, con l’augurio che il discorso scudetto sia chiuso.

Trovare i partenopei privi di motivazioni avrebbe tutt’altro impatto.

Si, perché adesso c’è anche da tifare Juventus: una vittoria nello scontro diretto chiuderebbe ogni discorso.

Gli uomini di Zenga però devono fare affidamento soprattutto su di loro.

In questi 20 giorni che raccontano, ad oggi, di tre gare alla portata bisognerà superare la Spal che non ha un calendario molto più difficile.

Dopo aver ospitato la Roma, andrà a Verona e poi ospiterà il Benevento.

Ormai sembra davvero corsa a due.