La Sampdoria non era certo un avversario alla portata.  Fino ad ora gli uomini di Giampaolo avevano disputato un campionato importante e si aveva la sensazione che rappresentasse uno tra i clienti più scomodi possibili per chi aveva assoluta necessità di ottenere tre punti.

Neanche i blucerchiati, però, sono riusciti ad avere ragione di un Crotone che se scende in campo al massimo delle proprie possibilità può mettere in difficoltà chiunque.

E non era certo facile nel momento in cui c’era da andare in campo con la necessità assoluta di far punti e la pressione messa addosso da inseguitori che paiono aver cambiato marcia.

Una cosa è offrire prestazioni importanti con la testa sgombra, altro farlo con il macigno di chi deve fare risultato per la sopravvivenza.

E il fatto che si sia raggiunti l’obiettivo senza patire il valore della posta in palio può essere un indizio importante perchè da ora in avanti ogni partita sarà caratterizzata da palloni che peseranno tonnellate.

E attenzione all’altro particolare: segno quattro gol proprio dopo l’infortunio del centravanti Budimir può essere un’importante iniezione di fiducia per la squadra e gli altri attaccanti.

Il Crotone ce la può fare davvero.