Era quello che serviva. Non solo per il morale, ma anche e soprattutto per la classifica.
Walter Zenga, a fine partita, ha voluto sottolineare come per i pitagorici il momento negativo fosse dipeso principalmente dagli episodi penalizzanti e non dalla mancanza di prestazioni.
Allo stesso modo l’allenatore ha voluto lodare che il Crotone si è approcciato alla sfida con la Sampdoria con uno spirito diverso, perché la palla non entra mai in porta per caso.
Non era facile rialzarsi dopo le sconfitte consecutive che avevano pregiudicato il buon cammino avuto con Zenga.
Tra le parole di elogio dunque nel tecnico c’è anche la necessità di sottolineare che rispetto agli impegni contro Benevento e Spal si è davvero mosso qualcosa sotto il profilo della preparazione alla sfida.
Non resta che prendere da esempio quanto fatto e applicarlo alla preparazione di tutte le prossime gare.