In estate Beppe Ursino aveva provato a convincere il Bologna a rinnovare il prestito, i felsinei invece chiesero una contropartita economica.

Troppo per un Crotone da sempre attento alla questione bilancio.   Oggi, invece, Crisetig sembra destinato a ricomprare un biglietto per la Calabria.

E’ la terza volta che il calciatore pitagorico si vestirebbe di rossoblu, quasi a sottolineare che c’è un filo che non si spezza mai tra lui e i tifosi pitagorici.

A Bologna ha giocato col contagocce, a Crotone invece sarebbe un leader ed è la dimensione dove si esprime come da nessun’altra parte.

Questo matrimonio, insomma, s’ha da fare.