Con un gol di Ante Budimir il Crotone riesce a battere il Chievo ed ottenere una vittoria importante, soprattutto dopo l’inaspettata vittoria dell’Hellas Verona sul Milan.  E’ la prima vittoria per Walter Zenga alla guida del sodalizio pitagorico ed è un’affermazione che dona un po’ di ossigeno ai calabresi che erano reduci da quattro sconfitte consecutive.

Il croato sfrutta un suggerimento di Ajeti, nato da una traversa colpita da Stoian.

Nel complesso si è trattato di una vittoria meritata per un Crotone per larghi tratti ha dominato il gioco, creando delle occasioni da rete e approfittando di un Chievo piuttosto remissivo, timido ed impacciato.

Merito anche della formazione calabrese che ha “aggredito” la partita nel modo giusto, consapevole dell’importanza della posta in palio

 

 

CROTONE: Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Martella; Barberis, Mandragora, Rohden (82’ Aristoteles); Trotta (73’ Tonev), Budimir (90′ Simy), Stoian. A disp.: Festa (GK), Viscovo (GK), Kragl, Suljic, Pavlovic, Faraoni, Cabrera, Crociata. All. Zenga

CHIEVO: Sorrentino; Cacciatore, Dainelli (77’ Hetemaj), Gamberini, Gobbi; Bastien, Radovanovic, Rigoni (54’ Pucciarelli), Birsa; Inglese, Meggiorini (24’ Pellissier). A disp.: Seculin (GK), Confente (GK), Garritano, Stepinski, Gaudino, Cesar, Bani, Depaoli, Tomovic. All. Maran

Arbitro: Pairetto di Nichelino
Rete: 33’ Budimir (C)
Ammoniti: Ajeti (C), Bastien (CV), Gobbi (CV), Barberis (C), Mandragora (C), Birsa (CV), Dainelli (CV), Aristoteles (C)