Poteva essere la partita del rilancio o quantomeno quella che avrebbe consentito al Crotone di dare uno stacco ulteriore alla bassa classifica. Ed invece contro l’Udinese nuova del neo tecnico Oddo, non si è riusciti a sfruttare il fattore Scida e dopo una prima frazione più equilibrata, il crollo nella seconda parte, l’analisi di mister Nicola: “Nel primo tempo abbiamo subìto un tiro ed un gol, nel secondo invece non si è fatto bene.

Se sei sotto di una rete non ti devi fare prendere dalla frenesia, perché si rischia di perdere le giuste distanze e non riesci ad essere più squadra. Non sono state create le occasioni delle altre partite, ci aspettavamo una squadra più offensiva ed invece l’Udinese nella prima parte è stata difensiva. C’è da migliorare, ma questo lo dico sin dal primo giorno, se si pensa che il Crotone possa fare un campionato diverso dalla passata stagione si è sulla strada sbagliata.

Stiamo cercando soluzioni diverse, ma non siamo nelle condizioni di poterle esprimere da subìto, oppure attaccare l’avversario in maniera differente. E’ stato fatto un passo indietro nella qualità mentale con la quale ti sei approcciato al secondo tempo”.