L’Italia dopo la mancata qualificazione della passata stagione è sprofondata in un vero e proprio dramma sportivo. Dopo sessant’anni gli azzurri non saranno alla fse finale dei campionati del mondo

Merito di una Svezia coriacea, determinata, aggressiva e capace di andare oltre i propri limiti.

A Crotone, com’è normale che sia, c’è grande tristezza per la massima espressione di un calcio italiano che ha ormai abbracciato i pitagorici in maniera stabile nel massimo livello rappresentato dalla Serie A.

C’è però felicità per la soddisfazione ottenuta da Marcus Rohden.  Lo svedese, in campo per qualche minuto a San Siro, avrà l’opportunità di giocare i mondiali