La Sampdoria, come da pronostico, batte un Crotone che non fa molta resistenza. Troppa la differenza tecnica tra le due squadre, amplificata da una prestazione dei pitagorici che non è mai sembrata all’altezza della forza dei rossoblu che, fino al momento, hanno disputato un campionato più che onerevole.

Nessun dramma per gli uomini di Nicola che hanno le risorse per considerare quanto accaduto a Liguria un incidente di percorso sulla strada di una salvezza che sembra un obiettivo alla portata dei rossoblu.

IL TABELLINO:

SAMPDORIA: Puggioni; Sala, Silvestre, Ferrari, Strinic (67’ Murru); Linetty, Torreira, Praet; Caprari (75’ Kownacki); Zapata, Quagliarella (56’ Ramirez). A disp.: Hutvagner (GK), Tozzo (GK), Barreto, Alvarez, Regini, Verre, Bereszynski, Capezzi. All. Giampaolo

CROTONE: Cordaz; Sampirisi, Ajeti (46’ Simić), Ceccherini, Pavlovic; Izco (60’ Trotta), Barberis, Mandragora; Nalini (77’ Crociata), Budimir, Stoian. A disp.: Festa (GK), Latella (GK), Viscovo (GK), Aristoteles, Faraoni, Cabrera. All. Nicola

Arbitro: Calvarese di Teramo
Reti: 3’ Ferrari (S), 11’ Quagliarella (S) su rigore, 38’ Caprari (S), 71’ Linetty (S), 76’ Kownacki (S)
Ammoniti: Budimir (C), Torreira (S), Stoian (C), Mandragora (C)