Si avvicina sempre di più la gara contro l’Hellas Verona, in programma domenica allo Scida alle ore 20:45. Gli squali, a pochi giorni dalla gara, hanno sostenuto dopo il riscaldamento un lavoro tattico seguito da una sgambata a tutto campo della durata complessiva di 30 minuti. A parte hanno lavorato Nalini e Tonev.

Il match contro i gialloblù dunque si avvicina, e su Fctv, la Tv ufficiale del Crotone, sono state raccolte le dichiarazioni di Rolando Mandragora, fresco di convocazione con l’Under 21: “Sono contentissimo è orgoglioso della chiamata in Nazionale. Ho già 10 presenze all’attivo con la maglia Azzurra collezionate prima dell’infortunio. Ora però la mia concentrazione è rivolta solo al Verona e da domenica sera penserò alla Nazionale”.

Mondiali Under 20 e Primavera a parte, Rolando non giocava una partita intera in gara ufficiale da circa un anno e mezzo a causa dell’infortunio subito col Pescara ad Aprile del 2016: “Il campo mi mancava tanto, è stata davvero una grande emozione ritornare a giocare per 90 minuti interi”.

Dinamico, ottimo sinistro, grande forza fisica e personalità che tradisce l’età anagrafica, Mandragora è uno dei migliori giovani italiani, ma sa bene che la strada è ancora lunga e pensa già da veterano mettendo al primo posto la squadra:

Contro il Verona si gioca di nuovo allo Scida, e questa volta gli squali vogliono ottenere il massimo risultato, contro una diretta concorrente: ” In Serie A sono tutte gare difficili e non esistono assolutamente partite facili, noi stiamo preparando al meglio la partita contro il Verona e siamo concentrati al massimo sul prossimo match, vogliamo subito voltare pagina”.