È iniziato presso i locali della sezione A.I.A. di Crotone in data  16 gennaio 2017 il corso per allenatori di calcio UEFA B,  a cura dell’A.I.A.C.  di Crotone presieduta dal presidente Gaetano Falbo.

Il corso è stato esposto  alla presenza del Presidente Dell’AIAC Calabria Raffaele Pilato e dal presidente  crotonese Gaetano Falbo, unitamente al presidente della Associazione italiana Arbitri di Crotone Natale Pino Colella nelle vesti di padrone di casa.

Non ha esitato un solo attimo il presidente Pilato ha manifestare il suo entusiasmo nei confronti della sezione arbitri crotonese per  accettato di ospitare questo evento formativo presso i suoi locali.

“ La conoscenza del regolamento è essenziale,  effettuare lezioni nella casa delle regole non è da tutti, quale momento migliore per dimostrare agli addetti ai lavori   che l’ Associazione italiana Arbitri  è una grande famiglia che apre le porte a tutti e ed è sempre pronta ad un confronto costruttivo, una opportunità in più per vedere il duro lavoro che c’è dietro quella che sembra solo una designazione anche nelle sezioni periferiche “.

Pronta la replica del presidente Colella, “occasione presa  al volo per evidenziare l’apertura al confronto ed alla crescita professionale di tutti gli associati”.

Lo stesso Colella, in seguito nelle giornate dedicate al regolamento del giuoco del calcio alternatosi con gli arbitri  Spano’ Antonio , Tesoriere Vincenzo e con l’ausilio del segretario di sezione Paolo Fiumara , hanno illustrato e spiegato le regole e con  approfondimenti sulle corrette procedure di identificazione di un calciatore e la relativa documentazione da presentare agli ufficiali di gara.

Ai  corsisti è stato poi somministrato un quiz regolamentare, quelli svolti dagli arbitri ed un video test del settore tecnico Associazione italiana arbitri che ha stupito di fatto chi non conosce a fondo come avviene la preparazione di un arbitro.

Esperienza formativa importante, che ha lasciato tutti d’accordo nel riproporre presto un prossimo incontro per la crescita di ognuno.