Cosenza – Sudtirol, dalle parti della Sila, è la sfida del’anno e sarà trasmessa in diretta tv.  E’ la gara più importante degli ultimi dieci anni e oltre della storia rossoblu, non a caso il San Vito sarà vestito a festa con i 18501 biglietti venduti.

Pieno fino all’orlo, fino al massimo della capienza consentita.  Si sarebbe anche andati oltre se solo semplicemente fosse stato possibile.

Cosenza e la sua provincia si sono risvegliate rossoblu fino al midollo.  La Serie B è così vicina, ma così lontana.

Quanto una semifinale da rimontare dopo l’1-0 subito all’andata, in una gara in cui il Sudtirol avrebbe meritato di perdere e invece  ha vinto miracolosamente a tempo scaduto con un gol di Cia.

Quanto una finale eventuale da vincere, con la spinta di quelli che sarebbero migliaia di tifosi pronti a spingere i rossoblu sul neutro di Pescara in gara secca contro una tra Catania e Siena.

Cosenza ha voglia di Serie B e lo ha dimostrato.  E i quasi ventimila presenti sugli spalti sono la punta dell’iceberg di un entusiasmo debordante.  Adesso manca la grande prova degli uomini di Braglia che sono pronti a scrivere la storia per una città che è assetata di calcio di primo livello e a cui era abituata fino a una quindicina d’anni fa.

Cosenza – Sud Tirol, le probabili formazioni

Cosenza (3-5-2): Saracco; Idda, Pascali, Pasqualoni; Corsi, Bruccini, Palmiero, Mungo, D’Orazio; Okereke, Tutino. All. Braglia
Sudtirol (3-5-2): Offredi; Eric, Baldan, Vinetot; Tait, Broh, Smith, Cia, Frascatore; Costantino, Candellone. All. Zanetti.
Arbitro: Volpi di Arezzo.

Cosenza – Sudtirol: dove vederla

La sfida inizierà alle ore 20.30.  La sfida, per chi è abbonato, come di consueto sarà visibile sulla piattaforma Eleven Sport.

Chi, invece, volesse potrà vederla anche su Raisport 1 Hd, disponbiile sia sul canale 57 del digitale terrestre che sulla piattaforma di Sky.

In streaming, invece, sarà trasmessa dall’app per tablet e smartphone Rai Play e sul sito di Raisport.

Cosenza – Sudtirol: il regolamento

Il Cosenza, avendo perso all’andata, dovrà vincere con due gol di scarto per superare il turno. Qualora, invece, nei novanta minuti regolamentari si imponesse con una sola rete di distanza sulla formazione bolzanina si andrebbe ai supplementari ed a eventuali rigori, in caso di prosecuzione dello status di parità.

Non vale la regola delle coppe europee dei gol in trasferta che valgono doppio.

Al Sud Tirol, per passare il turno, basta non perdere nei novanta minuti.