Le parole di Roberto Occhiuzzi, Luigi Pincente ed Antonio Fischetti nella conferenza stampa pre-partita di Cosenza – Reggina. I tre membri dello staff tecnico hanno ringraziato Mister Braglia per aver dato loro la possibilità di presentarsi al suo posto in conferenza stampa:

Roberto Occhiuzzi: «A Lecce è arrivata la conferma di quanto diceva il Mister, cioè che noi abbiamo ventidue titolari: la gara ha detto questo, chi giocava poco si è fatto trovare pronto ed ha dato il massimo, un giocatore che vede le proprie prestazioni positive dà sempre il massimo. La Reggina è in un grande periodo di forma, poi è sempre un derby, sono certo che vedremo una bella partita anche perché, in questo calcio, tutti sanno tutto della squadra avversaria. Maurizi è un tecnico molto preparato che non lascerà nulla al caso, ma noi prima guardiamo in casa nostra, poi scopriremo le debolezze altrui: loro hanno tanta gamba, sono combattivi… Credo che troveremo pochi spazi. Il nostro obiettivo è portare la gente dalla nostra parte, non perché stiamo andando bene ma perché ci si rende conto di come la squadra sudi la maglia: questi ragazzi vogliono guadagnarsi un posto da titolare, giocare ed esultare sotto i propri tifosi. Abbiamo lavorato con una squadra matura, capace e pronta, questo campionato è estremamente situazionale, come avvenuto a Lecce. Se oggi siamo qui a parlare di qualcosa d’importante è perché ci tornano in mente i momenti peggiori, ragion per cui lavoriamo sui nostri difetti: il massimo si raggiunge quando si tirano le somme. Le prossime settimane sono piene d’impegni, non sarà facile gestire la situazione ma ho preso coscienza del fatto che, quando siamo in salute, possiamo tutto, soprattutto per via delle capacità mentali di questo gruppo».

Luigi Pincente: «Il merito di questo momento di forma è solo dei ragazzi, noi facciamo il nostro lavoro ma sono loro a mettere in pratica ciò che diciamo. Abbiamo valutato determinate situazioni, poiché i ragazzi non si risparmiano abbiamo cercato di fare un lavoro di rigenero o di recupero per chi ha giocato un gran numero di partite nel corso della stagione: ora come ora è importante la gestione del gruppo ed è quello che stiamo facendo».

Fischetti: «Abbiamo due portieri titolari, Zommers viene da due anni in una piazza importante come Parma ed è giusto che in Coppa abbia avuto la propria chance. Cos’è cambiato da quando ero a Reggio? Non so che dinamiche ci siano ora, ricordo però il loro essere ambiente compatto e far sentire le persone parte integrante della piazza, vedremo undici in amaranto dare battaglia».